Air WnC: l’app per ogni bisogno

Cliente

ComboCut

GENERE

Viral

Ci scappava di fare un'app di cui tutti avevano bisogno.

STRATEGIA

Air WnC è il video di lancio di un’applicazione totalmente inventata da noi ma verosimile. La clip non ha avuto un cliente vero che commissionasse il video: il cliente eravamo noi stessi. Perché ComboCut realizza Air WnC? L’obiettivo è la visibilità.

Intendevamo animare le conversazioni online – anche a livello social – riguardanti la nostra video agency per generare traffico qualificato verso il nostro sito attirando non solo i curiosi interessati a conoscere il team di creativi e professionisti che hanno realizzato il video, ma anche profili di digital marketer che avrebbero potuto sceglierci per l’expertise dimostrata in termini di ideazione, realizzazione e distribuzione di video con finalità virali.Il minisito creato da ComboCut per Air WnC

CREATIVITÀ

Come da strategia, volevamo accaparrarci il picco di notorietà con un Hero Video per costruire da zero la brand awareness di chi non ci conoscesse oppure consolidare l’affezione al brand ComboCut di chi avesse già visto altri nostri lavori.

Come è nata l’idea?

Lavorando in un team di creativi ci capita spesso di condividere tra di noi qualche idea bizzarra, la maggior parte vengono eliminate con un laconico: “Ma vaaa!” un po’ l’equivalente del: “Dobbiamo consegnare per un cliente vero!” ma con Air WnC abbiamo visto da subito la potenzialità dell’idea e immaginato immediatamente il video.

Un antefatto? L’idea iniziale era “LonelyPoo, la Lonely Planet dei bagni pubblici” . Solo dopo una sessione di brain storming abbiamo individuato l’idea definitiva.

L'IDEA

Il 2014 era il periodo boom della sharing economy e ogni giorno usciva una news sull’argomento. In particolare, era sulla cresta dell’onda il successo di Air BnB, un portale online che mette in contatto persone alla ricerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi e persone che dispongono di uno spazio extra da affittare.

Dopo averne letto, ci è venuto in mente di quanto avrebbe potuto essere utile una app che mettesse a disposizione un bel bagno pulito al momento del bisogno in giro per strada. Abbiamo deciso di fare il video di lancio dell’applicazione: una clip-parodia sul topic “Sharing Economy”.

Abbiamo realizzato una variante sul tema per entrare nel flusso dell’attualità e agganciare il video a una notizia già molto cercata online. Di conseguenza il video del funzionamento di Air WnC avrebbe potuto essere trovato “di riflesso”.

Nell’arco di qualche giorno abbiamo scritto la sceneggiatura, girato e montato il video. Tutto il team ComboCut ha preso parte al progetto. Fattivamente, intendiamo. Nel senso che ognuno di noi è anche apparso in video. Dato che il progetto era un low budget, era necessario ottimizzare le risorse. Il protagonista Nicolò Mazzotti, già attore di teatro e marionettista, dapprima non era molto convinto di prestare la faccia a un progetto che raccontasse di bagni e cacca. Si è dovuto ricredere, la rete gli ha dimostrato che aveva fatto la scelta giusta!

Il dubbio iniziale ha riguardato la nostra firma: scrivere ComboCut nel finale del video e quindi rivelare fin da subito che l’app probabilmente non esiste? Ci sembrava legittimo prendersi un po’ di merito ma avevamo voglia di giocare con la nostra creatura e, raccontando la verità fin da subito, avremmo rovinato tutto. Di contro, non volevamo dire una bugia ma lasciare la giusta ambiguità sull’esistenza dell’app perché ci sembrava il cardine per alimentare un dialogo online a suon di botta e risposta tra il partito de “è un’app vera!” e quello de “Ma no è una ca***ta”. La scelta finale è stata di non firmare l’app ma di siglarne il video.

Per accrescere e consolidare la convinzione che si trattasse di un’app vera abbiamo comprato il dominio airwnc.com e costruito un minisito ad hoc. La nostra firma era riportata solo in fondo alla pagina.

Lo step successivo? Dare la giusta visibilità sia alla clip sia a noi di ComboCut, autori del video.

La nostra scelta strategica è stata di diffondere il video attraverso attività di Digital PR.

Abbiamo:

cercato il contatto con testate generaliste e di settore (hi-tech, marketing, turismo)inserito nel video una call-to-action verso un mini sito dedicato e inventato anch’esso (airwnc.com)per accompagnare gli utenti a conoscere gli autori dell’operazionecontattato i blogger che avrebbero potuto essere interessati a parlare dell’app

Per accrescere e consolidare la convinzione che si trattasse di un’app vera abbiamo comprato il dominio airwnc.com e costruito un minisito ad hoc.

La nostra firma era riportata solo in fondo alla pagina.

RISULTATI

I primi ad accogliere la nostra operazione sono stati i ragazzi di Ninja Marketing, blog n°1 in Italia per ciò che riguarda la sezione marketing. A seguire: Wired.it ci ha dedicato un post, TGCOM 24 e Fanpage una notizia, hanno parlato di noi anche Radio DeejayBlitz QuotidianoOpen MagazineCorriere.itGiornale.it

E in termini di numeri?

Le views ottenute vanno sommate alle visioni della clip AirWnC avvenute tramite altri player.

Cosa vuol dire? Tutto il traffico utenti derivante da Corriere.it o Wired (per citarne solo due) non fa parte delle views che vi abbiamo appena quantificato perché molti siti utilizzano un proprio player su cui far visionare i video.

Non è possibile quantificare esattamente in quanti abbiano visto il nostro video, ma di sicuro sappiamo in quanti lo hanno trovato divertente/intelligente/di valore tanto da volerlo condividere in rete.

Di sicuro abbiamo che quasi 30.000 hanno visitato il nostro sito nell’arco di una sola settimana!

Il successo di Air WnC ha fatto il giro del mondo, nel vero senso della parola: infatti, The Creative Shake ci ha contattati dagli Stati Uniti per realizzare un Air WnC americano. Il risultato è andato a finire direttamente sul Times!

VUOI RICEVERE AGGIORNAMENTI DA NOI?

Grazie!
Oops! C'è un errore nell'email.

Approfondimento

Guarda tutti i nostri video