Marketing
Fatture In Cloud

Come costruire un video testimonial

Academy
Marketing
News
Case History
This is some text inside of a div block.

In questo video abbiamo raccontato una nostra case history per spiegare come si costruisce un video testimonial (di cui trovi una sintesi nell'articolo a seguire).
A questo punto ti starai chiedendo: "Come sono venute queste interviste?"
Te ne riportiamo un paio, così puoi farti un'idea del risultato finale.

Intervista al testimonial: DIBI Project

Francesca Di Bitonto è la titolare della DIBI Project, una società di consulenza che aiuta le aziende a mettersi in contatto con potenziali clienti.

Intervista al testimonial: Lean Wire

La Lean Wire è una startup che ti permette di configurare online il tuo impianto elettrico, che verrà poi realizzato dalla loro rete di installatori, e fare un preventivo preciso.

Prima di proseguire con l'articolo, ti facciamo presente che questo è solo uno dei format che possono essere utilizzati dalla tua azienda.
Se vuoi approfondire l'argomento e capire quali sono le tipologie di video più funzionali ai tuoi obiettivi, abbiamo realizzato un Webinar Replay gratuito che potrebbe esserti utile: "Come progettare una Video Strategy per il tuo brand". Clicca sul banner qui sotto per vedere le date disponibili.

I 6 passaggi per realizzare un video testimonial

Spesso il miglior modo per raccontare un'azienda è farlo attraverso i testimonial.
Attenzione: non parliamo di personaggi pubblici o influencer, ma di utilizzatori reali del prodotto. In poche parole, i clienti.
Una testimonianza autentica ti permette di far immedesimare il tuo pubblico e può essere molto convincente.

Realizzare un video testimonial non è però semplice come si pensa. Non si ha a che fare con attori, ma con persone reali, che magari non sono mai state davanti a una telecamera.

Quindi, come facciamo?
Utilizziamo la nostra Case History di Fatture In Cloud per vedere insieme quali sono i 6 passaggi fondamentali per costruire questo genere di video.

1. Questionario

Il primo step è capire quante persone sono disponibili a girare l’intervista. Nel caso di Fatture in Cloud lo scouting è stato fatto tramite email inviando un questionario.

2. I profili

Ma come si fa a capire quali sono i profili più giusti?
In questo caso è stata coinvolta NeureExplore, un’azienda che si occupa di neuroscienze applicate al marketing e che ha creato un secondo questionario con domande mirate, volte a identificare la personalità dei contatti e capire quali fossero quelli più adatti a stare davanti a una telecamera.

Qual è la paura più grande nel tuo lavoro?

3. Casting

Non deve mai mancare una prova del nove. Per questo, una volta ottenuti i risultati del questionario, abbiamo chiesto a ciascuno dei 10 “finalisti” di inviarci un video selfie di un minuto in cui si presentava.

4. Il Format

Una volta selezionati gli intervistati abbiamo creato il format, ovvero la struttura che ha permesso di avere la stessa impostazione per tutte le interviste. Nel caso di Fatture in Cloud si è trattato di un canovaccio che abbiamo costruito prima di andare a girare, con una conversazione di più di un’ora con i singoli intervistati.

5. Shooting

Finalmente si gira! Per questo tipo di riprese bisogna mettere in conto che le dinamiche non sono sempre prevedibili. Nonostante gli script l’aspetto umano fa la differenza, ricordiamo infatti che non stiamo lavorando con attori professionisti, ma con persone comuni che nella vita fanno tutt’altro. Due suggerimenti: mettere a proprio agio l’intervistato e arrivare all’argomento gradualmente.

6. Montaggio

In questa tipologia di video il montaggio fa davvero miracoli. Per un’intervista puoi portarti a casa anche 2/3 ore di girato, da cui vanno estratti solo pochi minuti. L’editing è quindi fondamentale per confezionare una storia che abbia ritmo e sia interessante.

Continua a leggere
VAI ALL'ACADEMY

Quanto costa un video?

Quali sono i fattori e i parametri con cui costruiamo un preventivo.

Instagram Stories o Instagram feed?

Con AdEspresso abbiamo fatto un test per scoprire in cosa è meglio investire.

Che cos'è un video explainer?

Noto anche come motion graphics, è un video da circa un minuto, in animazione, efficace per dire chi sei e cosa fai.

Continua a leggere
VAI ALL'ACADEMY

Cosa succede dietro le quinte di uno spot tv?

Vi spieghiamo le diverse fasi per la produzione di una pubblicità.

Una Birra con un Head of Video

Cosa fa un Head of Video? Ce lo racconta Paolo Campagnoli, della Growth Tribe Amsterdam.

Che cos'è una Video Strategy?

Una video strategy è un piano che ti permette di scegliere: il format, la frequenza, il genere, il numero dei video.

Continua a leggere
VAI ALL'ACADEMY

Che cos'è una Video Agency?

In questo tutorial ti spieghiamo cosa fa esattamente una Video Agency e qual è la differenza rispetto a case di produzione e videomaker.

Che cos'è un video explainer?

Noto anche come motion graphics, è un video da circa un minuto, in animazione, efficace per dire chi sei e cosa fai.

Una Birra con un Head of Video

Cosa fa un Head of Video? Ce lo racconta Paolo Campagnoli, della Growth Tribe Amsterdam.

Privacy Policy Cookie Policy