Marketing

Educazione Cinica Making of: gli attori

Academy
Marketing
News
Case History
This is some text inside of a div block.

Con questa nuova serie dal titolo "Educazione Cinica Making of" abbiamo deciso di portarti dietro le quinte di questo nostro progetto, che conta ormai quasi un milione di follower solo su Facebook.
In questo primo video parliamo di attori, cosa fanno esattamente e qual è la loro routine durante un set.

Utilizziamo il backstage del video per Deliveroo, girato col format di Educazione Cinica ovviamente, per rispondere a qualche curiosità.

Prima di proseguire con l'articolo, ti ricordiamo che questo è solo uno dei format che possono essere utilizzati dalla tua azienda.
Se vuoi approfondire l'argomento e capire quali sono le tipologie di video più funzionali ai tuoi obiettivi, abbiamo realizzato un Webinar Replay gratuito che potrebbe esserti utile: "Come progettare una Video Strategy per il tuo brand". Clicca sul banner qui sotto per vedere le date disponibili.

La routine di un attore in 4 punti

1. Costumi e trucco

La prima cosa a cui si pensa all'arrivo dell'attore è la scelta dell'outfit.
Con regista e reparto costumi si definisce qual è l'abbigliamento, tra quelli già precedentemente selezionati, che gli calza meglio e si presta maggiormente alla scena.
A questo punto si passa al trucco. Solitamente il make up, a meno che non ci siano esigenze particolari, serve a migliorare la resa in camera, tenendo conto delle luci, dell'ambiente e di altri piccoli dettagli. In poche parole, il trucco c'è, ma non si vede.

2. Lettura del copione

Dopo aver messo gli attori a proprio agio, si passa alla lettura del copione. Questa fase serve a creare un confronto diretto sulle dinamiche che dovrebbero crearsi in scena e dare una chiave di lettura a chi dovrà interpretare il testo.

3. Lo shooting

Il momento delle riprese è una fase più impegnativa di quanto si immagini. Regista e autore intervengono in maniera incisiva su tono di voce, gestualità, tempi e altri dettagli determinanti per il risultato finale.
Questo per gli attori vuol dire interrompersi, a volte rileggere il copione a camera spenta, capire esattamente qual è l'intenzione della scena e riprovare affinché tutte le parti insieme funzionino alla perfezione.

4. I piani d'ascolto

In casi come questo, dove c'è un botta e risposta con relativo cambio di campo, l'attore deve continuare a recitare durante i piani d'ascolto.
In sostanza i piani d'ascolto sono delle riprese, fatte con una seconda camera, al personaggio che in quel momento non sta parlando e che quindi dovrà continuare a recitare con la gestualità. Queste riprese sono fondamentali in fase di montaggio per dare al video il ritmo giusto.

Quindi, a differenza di quello che molti pensano, il mestiere dell'attore non inizia quando si preme il rec sulla camera, ma ha una lunga fase di studio e preparazione.

Buona giornata e soprattutto "buona la prima". O forse no!

A proposito, ecco il risultato finale.

Continua a leggere
VAI ALL'ACADEMY

Una Birra con un Head of Video

Cosa fa un Head of Video? Ce lo racconta Paolo Campagnoli, della Growth Tribe Amsterdam.

Video e prototipazione

Come creare il prototipo di un video per capire se "funziona".

Moleskine

La campagna Moleskine

Lo Stop Motion alla scoperta di un nuovo mondo

Continua a leggere
VAI ALL'ACADEMY

Un esercizio per capire il tuo pubblico

Aspettative - Ostacoli - Soluzioni è l'esercizio che vi proponiamo per conoscere più a fondo il vostro pubblico.

Cosa succede dietro le quinte di uno spot tv?

Vi spieghiamo le diverse fasi per la produzione di una pubblicità.

Video e prototipazione

Come creare il prototipo di un video per capire se "funziona".

Continua a leggere
VAI ALL'ACADEMY

Che cos'è una Video Agency?

In questo tutorial ti spieghiamo cosa fa esattamente una Video Agency e qual è la differenza rispetto a case di produzione e videomaker.

Cinque statistiche veramente utili sui video

Ecco alcuni dati che dimostrano come un video possa migliorare le performance sui diversi canali

Perché (non) ti serve un video virale?

Ecco quali sono i fattori che servono affinchè un video sia visto da più persone possibile.

Privacy Policy Cookie Policy